top of page

LE SOLITE STRATEGIE MARKETING NON STANNO FUNZIONANDO?  POTREBBE DIPENDERE DALLA COMPLESSITÀ DEL MERCATO

Mercato lineare o complesso?

Ci sono mercati in cui poche variabili influenzano la domanda e l'offerta, le decisioni di acquisto sono semplici, prese da un singolo individuo e magari in modo completamente digitale. E poi ci sono i mercati complessi dove tutto è molto più complicato, dove il customer journey non può essere completamente digitalizzato. 

Abbiamo scelto di specializzarci nel content marketing per questo particolare tipo di aziende.

 

Se operate in un mercato complesso potremmo essere lo specialista che stavate cercando

Strumenti diversi per mercati differenti

Una t-shirt, un laptop o un centro di lavoro CNC sono prodotti molto diversi per importi, complessità, clientela, concorrenza e per molti altri fattori. I processi di vendita sono estremamente differenti. Perchè mai, per ciascuno di loro, dovrebbero funzionare gli stessi strumenti di marketing? Il modello di vendita adottata da una multinazionale dell'abbigliamento sportivo in grado di generare ricavi astronomici potrebbe non essere neppure lontanamente adatto alla vendita di servizi di ingegneria.

Noi abbiamo un metodo ed esperienza ma non abbiamo ricette preconfezionate perchè...semplicemente non esistono. Affrontiamo ogni progetto nella sua unicità. Metteteci alla prova.

DIGITALE O FISICO? IBRIDO!

Il nostro modello di consulenza fa perno sulla figura del Project Manager dedicato per ogni cliente. Qualcuno che possa affiancare l'azienda, che diventi una presenza familiare. Apriteci le porte della vostra azienda, lasciaci respirare la tua stessa atmosfera e noi svilupperemo per voi contenuti originali e pertinenti.

 

A CHI CI RIVOLGIAMO

I mercati in cui siamo specializzati possiedono, relativamente ad altri, molte più variabili e fattori che possono avere un impatto significativo sul rapporto tra domanda e offerta.

  • Prodotti o servizi richiedono una spiegazione tecnicamente dettagliata.

  • Una forte concorrenza che non si risolve solo, e a volte neppure prevalentemente, in termini di convenienza economica

  • Un elevato livello di personalizzazione dei prodotti o servizi offerti, che richiede una conoscenza approfondita dei bisogni e delle esigenze dei clienti​

  • ​Una maggiore attenzione alla creazione e alla gestione di relazioni umane dirette a lungo termine con i clienti.

 

Questi mercati possiedono inoltre altre peculiarità che richiedono di modificare anche alcuni concetti propri del digital marketing

  • Non esiste una buyer persona: Decisioni di acquisto coinvolgono più soggetti all'interno dell'organizzazione sia del cliente, sia del fornitore con differenti competenze, interessi e attitudini (da quelle più puramente tecniche, a quelle commerciali, finanziarie, etc.)

  • Non tutto è digitalizzabile: Molteplici touchpoint e un processo di approvazione complesso non completamente digitalizzabile

  • Metriche e benchmark di nicchia: dimensioni dei mercati spesso relativamente ridotte, con alta variabilità e incertezza rendono molte informazioni non disponibili o non facilmente accessibili

Queste sono solo alcune delle variabili. Siamo certi che il prossimo caso sarà diverso da tutti i precedenti. Lasciamo ad altri lavorare su modelli standardizzati  e replicabili, noi siamo pronti a raccogliere la sfida del vostro caso particolare.

2

COSA RENDE I MERCATI COMPLESSI UNA SFIDA PER IL MARKETING

Oggi la tecnologia digitale e così pervasiva nelle nostre vite, dai social media, ai diversi sistemi con cui ci informiamo e comunichiamo, che pressoché chiunque può essere raggiunto da un contenuto digitale, in quasi ogni momento.

Nei mercati complessi, a questa dimensione digitale se ne affianca una fisica che rimane molto importante. 

Il nostro approccio è quello di andare incontro al cliente là dove si trova, sia che si tratti di uno spazio digitale - social, siti, email, etc. - , o fisico - brochure, fiere, riviste di settore , etc.-  sviluppando strategie tali che i due approcci si rafforzino vicendevolmente.

Anche nelle fasi non digitalizzabili del processo di acquisto, quindi, c’è un'elevata probabilità di raggiungere il decision maker con qualche contenuto e supportare la sua propensione all’acquisto, la considerazione che ha di un prodotto o di un brand, etc.

Per farlo è necessario conoscere i loro interessi e comportamenti, non solo quelli professionali, attraverso l'analisi di dati digitali, la frequentazione di fiere, convegni, intervistando direttamente i clienti. In una parola, respirando la loro stessa atmosfera.

messymiddle.gif
funnel.gif
Infografica provvisoria.png
bottom of page